.:: Si.Camera ::.

Home > In evidenza > Diritto annuale: supporto alle imprese per il ravvedimento operoso e il pre-ruolo

Diritto annuale: supporto alle imprese per il ravvedimento operoso e il pre-ruolo

Migliorare la propria immagine di Ente efficiente, impegnato per la promozione e sviluppo delle imprese, riducendo la percezione negativa di “esattore”; svolgere un’azione di informazione e supporto verso le proprie imprese; contenere gli oneri economici necessari alla predisposizione degli atti e dei ruoli sanzionatori verso le imprese inadempienti. Sono questi gli indubbi vantaggi di cui usufruiscono le Camere di commercio che scelgono di avvalersi del servizi di SiCamera per il supporto alle imprese nell'utilizzo dell’istituto del ravvedimento operoso per il mancato pagamento del diritto annuale.

Si tratta, com’è noto, di tributo dovuto alle Camere di commercio dalle imprese iscritte al Registro delle Imprese entro il termine per il pagamento del primo acconto delle imposte sui redditi. Il mancato pagamento del diritto annuale innesca un processo di riscossione che, per step successivi, arriva fino all’emissione dei ruoli esattoriali: prima di arrivare a questo, la Camera ha l’opportunità di effettuare una serie di azioni volte a sollecitare e favorire il pagamento spontaneo da parte delle imprese.


SiCamera – in continuità ed in collaborazione con InfoCamere, che cura la parte prettamente tecnica – offre alle Camere di commercio un servizio che mira a rafforzare l’informazione ed il supporto alle imprese sull’istituto del ravvedimento operoso, per incrementare così il tasso di pagamento del diritto annuale e limitare il carico sanzionatorio delle imprese inadempienti.

Si tratta di un progetto in progressiva crescita: 23 gli enti camerali coinvolti nel corso del 2016, passati a 36 nel 2017. In aumento anche le imprese raggiunte (7mila nella campagna 2016, 14mila nella campagna 2017) ed i contatti effettivi, passati da 27mila a oltre 56mila


Il servizio proposto prevede un contatto personalizzato alle imprese, via PEC e telefono, durante il quale gli operatori, opportunamente formati, non si limitano al puro sollecito dell’adempimento, valorizzando l’aspetto di informazione e supporto all’impresa.

E' prevista una serie di step successivi:


•    Novembre–dicembre:  campagna mailing via PEC nei confronti delle aziende inadempienti;
•    Novembre–dicembre: assistenza e informazioni alle imprese inadempienti tramite staff dedicato;
•    Gennaio–giugno: un’azione di orientamento/ informazione nei confronti delle aziende ancora in situazione di omesso pagamento dopo l’invio della PEC, tramite personale formato e con esperienza specifica sul tema del diritto annuale.

Il costo del servizio per la Camera sarà proporzionale a quanto effettivamente riscosso.


Oltre al servizio di supporto per il ravvedimento operoso, SiCamera fornisce assistenza alle Camere di commercio anche con un servizio di supporto per il “pre-ruolo”.


Si tratta di una linea di attività – lanciata da Unioncamere con una specifica iniziativa di sistema – volta a sensibilizzare il recupero del diritto annuale per le annualità precedenti l’emissione dei ruoli presso l’agente di riscossione una volta scadute le finestre temporali del ravvedimento operoso. Si tratta di quella parte di mancati pagamenti per i quali la Camera deve accertare e contestualmente irrogare le sanzioni  per migliorare da subito il livello di riscossione. Su questo tema si sono concentrate le attività di un gruppo di lavoro composto da alcune Camere e coordinato dagli uffici di Unioncamere (con il coinvolgimento di InfoCamere e Si.Camera), che ha definito i termini di un percorso centralizzato per il servizio del pre-ruolo.

Si.Camera propone alla Camera di commercio di attivare il servizio di supporto per il pre-ruolo con riferimento all’annualità 2016 ed alle posizioni in omissione totale.

Il servizio si basa su un approccio che valorizza il contatto con le imprese, privilegiando, come nel caso del ravvedimento operoso, l’aspetto di informazione e supporto: l’obiettivo è quello di sollecitare l’adempimento, cercando di evitare che l’impresa sia oggetto dell’emissione di un ruolo, che determina un ulteriore aggravio di spese.

Questi i passaggi previsti:
 
•    Individuazione delle aziende in omissione totale 2016 (in alcuni casi anche 2015);
•    controllo e pulizia degli elenchi con puntuali azioni di verifica;
•    produzione massiva dell’atto contestuale di accertamento ed irrogazione di sanzione ed apposizione firma massiva (GeDoc);
•    attività di supporto centralizzato attraverso una task force composta da personale formato ad hoc, con numero dedicato per attività inbound ed outbound che assisterà l’impresa con attività di informazione;
•    creazione di una sezione “Atti e sanzione” sul sito www.dirittoannuale.camcom.it  per agevolare il pagamento anche con modalità telematiche.

I risultati attesi nel medio periodo per il servizio di supporto per il pre-ruolo comprendono il graduale alleggerimento del peso dei Ruoli, un netto miglioramento della percezione dell’ente camerale sul territorio, oltre all’arricchimento dei dati relativi alle imprese, una potenziale pulizia del Registro e l’incremento della riscossione del diritto annuale.


 

Data di pubblicazione 02/10/2018 12:25
Data di aggiornamento 02/10/2018 16:41